venerdì 6 marzo 2015

Cinquanta sfumature di auguri


L’idea di prendere tra le mani un metro e di costatare che, all’incirca, in prossimità dei cinquanta, si è oltre la metà del metro, non aiuta l’autostima di una donna, specialmente se è stata bella. Che poi non è che a cento, uno ci arriva tanto facilmente, eh.
Le cinquantenni o le donne in prossimità dei cinquanta che io conosco sono tutte, meravigliosamente belle. Fuori e dentro. E ciò che le rende belle, oltre l’aspetto fisico, è la forza che ci mettono nel nascondere e combattere quella stanchezza antica e remota che le ha accompagnate fino al punto in cui sono. Una cosa dolce che, ricorda l’atto di occultare la polvere sotto il tappeto, di riattaccare la punta al cioccolato del cornetto algida che si stacca mentre si scarta, di riassemblare pezzi di un puzzle che raffigura una vita quotidiana non sempre stellare.

E poi c’è tutta quella cosa, quella voglia di fare ancora, dire ancora, essere ancora, rinascere e riscoprirsi che scoppia dentro e in qualche modo, non sempre quello giusto, esplode. E allora gli devi dare un senso, una direzione, la devi accompagnare, la cosa, altrimenti ti ritrovi con la bocca a canotto, o con una maglietta che ti scopre una pancia prominente, con un volto tirato e le mani rugose. E allora la cosa, la voglia di essere ancora in pista la devi coccolare, malgrado le delusioni, nonostante il non sentirsi né carne, né pesce, di sentirsi come un mercoledì, nel mezzo di un tempo su cui devi indugiare di più. Liberandolo dal superfluo, spogliandolo, eliminando, alleggerendo e tirandogli su le coperte, abbracciandolo, come faremmo con nostro figlio.

Lavarsi i denti, raccontare favole e sognare ancora. E ancora e ancora.

Auguri quarantenni e cinquantenni e giù di lì e su di lì.

10 commenti:

  1. In effetti non essere stata bella, se non fino ai tipo 6 anni, ora mi facilita un sacco il compito! Insomma si va via pari con la rogna di non esserlo stata prima e avere un rimpianto in meno adesso. Sono soddisfazioni. Sandra

    RispondiElimina
  2. Tu sei bella, ognuna di noi lo è.

    RispondiElimina
  3. Hai scritto una cosa proprio bella.
    Grazie da una 40-50enne o giù di lì :)
    gina

    RispondiElimina
  4. Domani son 43 per me, allora ti dico grazie in anticipo :D baci bella donna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora super auguri...ti penso sempre.

      Elimina
    2. E allora super auguri...ti penso sempre.

      Elimina
  5. oh! ma che bello...da neo40enne che ci ha messo un pò ad accettare questo momento, e che invece ora sta apprezzando e amando davvero tanto..grazie!

    RispondiElimina
  6. la cosa che mi opprime di più è che ora, quando devo inginocchiarmi sul pavimento, provo un dolore insopportabile e fatico a rialzarmi.
    è una mia impressione o davvero negli ultimi 10 anni le piastrelle le fanno più dure ed i pavimenti più bassi??

    RispondiElimina