venerdì 26 ottobre 2012

Intervisto Simone Lenzi autore di "La Generazione"


Signore e Signori, suonino le trombe, rullino i tamburi, ho in serbo una grande sorpresa per voi.

Ho contattato Simone Lenzi, autore di “La Generazione” Dalai Editore, romanzo d’esordio drammatico e divertente, che sta alla procreazione medicalmente assistita come la poesia sta ad Alda Merini.

Rendo l’idea?

Simone è anche il cantautore dei Virginiana Miller. Dal suo romanzo ”La Generazione” Paolo Virzì ha tratto “Tutti i Santi giorni”film arrivato in tutte, le sale.

Gli ho scritto parlando di me, del mio libro in gestazione, di mammamimmo e di tutte voi, chiedendogli se avesse voglia di lasciarsi intervistare per parlare un po’, qui nel mio blog.

Mi ha risposto, sì, semplicemente sì.

Della serie, quando è un uomo a raccontare il figlio che non arriva, quando un uomo è un grande uomo.

Presto la sua intervista.

14 commenti:

  1. Non vedo l'ora!!! Sei una grande :))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei stata il motore di tutto questo!

      Elimina
    2. ma siete davvero due menti diaboliche e brillanti ;-) bravissime!!

      Elimina
  2. Brava!! Bel colpo...complimenti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, è stato Lui così carino e disponibile. Ora vediamo quello che riesco a fare con l'intervista. mai fatte in vita mia!

      Elimina
    2. Non ho alcun dubbio sulle tue capacità....
      In bocca al lupo!!

      Elimina
  3. Ma sei una grande! Piena d'iniziativa! Bravaaaa

    RispondiElimina
  4. Complimenti!!!! Brava, non vedo l'ora di leggere l'intervista.

    RispondiElimina
  5. bellissima idea, brava! io resto sintonizzata qua, in attesa. buona intervista!

    RispondiElimina
  6. wow sì lo conosco, io l'ho visto a Torino. Ero andata alla presentazione di Borgo Propizio x scoprire che era in contemporanea con altri 4 romanzi di esordienti DOC. C'era lui e comprai il suo libro. "salve volevo solo dirti che io sono una donna che ha fatto l'isterosalpingografia" gli ho detto e lui ha fatto una faccia ma una faccia che insomma si capiva l'empatia. Anche se poi, devo dire, il libro mi ha un po' delusa. BRAVISSIMA TU!!!

    RispondiElimina
  7. wow!non vedo l'ora di leggerla!

    RispondiElimina
  8. Vedi, spesso certe cose della vita sono così semplici. Basta buttarsi, senza paura. "Fear is temporary, regret is forever".

    RispondiElimina