martedì 9 aprile 2013

Il tempo piccolo e la grandezza della speranza


Lei voleva dare a tutti la notizia.

Ha aspettato di più, questa volta. Per paura che accadesse di nuovo, per paura che il sogno prendesse il volo come le rondini che non arrivano.

Ne ha persi due di sogni.
Quasi dieci settimane. Ora prova a crederci.

Lo dice, con la leggerezza nello sguardo e il cuore che profuma di speranza.

Lei è bella.

Si avvina Lui. Piccolo, piccolo, ha solo 6 anni.

Lei gli prende la manina e posandola sulla propria pancia gli dice:”Sai? Qui dentro c’è il tuo cuginetto.”.

Lui la guarda con gli occhi grandi e sorpreso, ma neanche più di tanto le chiede:
"Ah, rinasce, allora?”

Come la semplicità dei bambini rende tutto possibile, semplice.

Quella vita ri-nasce, ri-torna, torna al mondo nuovamente.

Forse prima non poteva, forse doveva fare un giro più lungo.
 
Il tempo infinito, sembra piccolo. E forse lo è davvero, se si cambia la percezione dell’immenso

57 commenti:

  1. Brividi... per la saggezza dei bimbi e per le tue parole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono gli stessi che ho avvertito davanti a questa scena.

      Elimina
  2. Rinasce....che sia la verità? Può essere che una vita a noi destinata provi e riprovi a unirsi a noi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi paice pensarlo, Moky. Non è bellissimo?

      Elimina
  3. pura poesia. La tua ma soprattutto la sua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho solo raccontata, la vita ha fatto il resto.

      Elimina
  4. che tenerezza...tua, cone le tue parole come piume ma ricche e pesanti di significato, e sua, così saggiamente bambino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, saggiamente bambino. Un tempo piccolo in un tempo infinito.

      Elimina
  5. proprio oggi ho incontrato un'amica, ne ha persi due, ora è appena entrata nel 5 mese, ha 43 anni, era la gioia in persona. La conosco da 23 anni, so cos'ha passato.
    Rinasce rinasce. Che bello!!!
    sandra frollini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbracciale e che si goda il suo miracolo.

      Elimina
  6. Risposte
    1. Tu non perdere tempo, che domani hai da fare!!

      Elimina
  7. Riesci a tingere la mia giornata di magia e poesia....
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehhh troppa grazia! Baci amica mia.

      Elimina
  8. mi hai fatto venire la pelle d'oca...
    cucciolo.. "rinasce" è già...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' già..dice tanto di più. Grazie di essere qui.

      Elimina
  9. Ha usato la parola perfetta!
    Ti ho conosciuta per caso, seguendo il link sul blog di un'amica blogger, e come scrivi mi è piaciuto moltissimo da subito, il tuo blog arriva al cuore e mi ci ritrovo molto, forse perché anche io sono mamma (anche se ho avuto due gravidanze non da provetta).
    Continuerò a seguirti assolutamente e, se vorrai venire a trovarmi sul mio blog, ne sarò davvero contenta!
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta e grazie di essere qui. Ora corro a casa tua a leggerti un pò.

      Elimina
  10. Ci sono bimbi che ogni tanto smarriscono la strada di casa, ma poi la ritrovano.
    Mi piace pensare che sia davvero così
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me Laura. Voglio crederlo, lo voglio sperare, per tutte le mamme che li stanno aspettando.

      Elimina
  11. I bambini trovano sempre il modo più gentile e morbido per dire cose delicate e troppo ancora scoperte. Ma la rinascita in qualche modo è anche questa, ritrovare la forza di sorridere e di crederci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero Berry, il loro stupore davanti alle cose ed il loro candore, mi emozionano sempre.

      Elimina
  12. "Rinascere, essere capaci di emozioni, lo stesso desiderare di essere amati non configurano un’esistenza completamente umana. Manca ancora la capacità di essere attivi, di tendere deliberatamente la mano all’altro per ottenere calore e affetto, di colmare la distanza tra sé e l’altro, di avvicinarsi e trasformare in intimità la separazione fisica dei corpi, di amare e non semplicemente desiderare di essere amati."
    (Bruno Bettelheim, in apertura a L’uomo che amava le donne di F. Truffaut) Il tuo bimbo ha capito tutto :)

    RispondiElimina
  13. Grazie di questo regalo. Hai sempre pensieri e doni per le persone. Il bimbo in questione non era il mio però,Dani è molto più piccolo!

    RispondiElimina
  14. Che bell'immagine... i bambini sono capaci di cose meravigliose... e di farci cambiare. Eccome se cambiamo. Io sento di essere cambiata così tanto... di guardare le mani piccole e i pensieri dei piccoli come non ho fatto mai...

    Mi piace la ri-nascita. Spero di ri-trovarla presto... un bacio amica mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo auguro, Silvia, te lo auguro.Bella che sei.

      Elimina
  15. Tu hai il potere di trasformare le parole in magie e rgali brividi! Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anto, ma credo che sia solo perchè mi sei amica!

      Elimina
    2. ehi hai meritato ben due premi :9 vieni su ladonnachesono.blogspot.it

      Elimina
  16. Risposte
    1. Ed è già tanto. Ti sento lontana...

      Elimina
  17. Mi sono commossa.
    Un bacio grande

    RispondiElimina
  18. Oh...
    una Rinascita
    in una nuova vita
    altra e diversa
    è così che io la vedo
    e credo che sarà bellissimo
    e meravigliosamente difficile per lei
    fare ancora spazio.

    Un abbraccio a lei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed uno forte, forte a te. Si, difficilissimo ma necessario.

      Elimina
  19. Quella parola credo abbia fatto un gran bene anche alla zia, pensare che ci fosse una continuità di vita dopo tanto dolore. Saggezza vera e senza filtri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu la chiami continuità di vita dopo il dolore, io la definisco luce. Si è così Marzia.

      Elimina
  20. Se ci fidiamo della vita, lei ci sorprende sempre!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, magari non sempre sono le rispote che vorremmo sentire, ma sono sempre risposte.

      Elimina
  21. Rinascere....
    ho gli occhi umidi mentre guardo questa scena...

    rinascere...
    che bella parola per descrivere questa speranza...
    grazie

    RispondiElimina
  22. Che meraviglia..! Comunque scherzi a parte sti piccoletti il "rinascere" ce l'hanno proprio in testa,come la cosa più normale del mondo..la mia mi illustrò la reincarnazione che non aveva ancora 4 anni. Chissà,magari hanno ragione loro... Sarebbe bello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei tanto credere che loro siano nel giusto e noi no. Con le nostre strutture mentali, con i nostri costrutti e paradigmi. Loro non hanno niemnte di tutto questo. E sentono, sono per lo più istinto.

      Elimina
  23. I bambini sanno. Osano dire.
    Mi è capitato tante volte di sentire da loro verità scomode o anche solo insolite, quella che hai raccontato è pura poesia, heazie

    RispondiElimina
  24. premio per te...domani torno a commentarti

    RispondiElimina
  25. I bambini raccontano la vita nella maniera più naturale, quella vera. siamo noi che ci ingarbugliamo di parole e raramente esprimiamo esattamente quello che abbiamo in testa.
    Bel blog, bellissima la delicatezza di ogni tua parola. palpabile.

    RispondiElimina
  26. Che bello vedere la vita dagli occhi di un bambino... "rinasce" è di una dolcezza indescrivibile!

    RispondiElimina
  27. un post pieno di poesia... grazie. Ciao

    RispondiElimina
  28. Che cosa bella. Mi ricorda una fotografia di noi, ma te la racconto un'altra volta perché non ha la stessa luce

    RispondiElimina